Scritto il
March 12, 2021

Esportare a Dubai: La guida completa

Logistics

La città di Dubai è la capitale dell'Emirato di Dubai, uno dei sette Emirati dello Stato degli Emirati Arabi Uniti. É collocata in una posizione strategica che le permette di essere raggiungibile per via marittima, terrestre e aerea.

Sin dagli anni '70 e '80, Dubai, per via delle sue riserve petrolifere, iniziò ad attirare investimenti stranieri. Poco dopo, per ragioni economiche, iniziarono a sorgere i maggiori centri bancari e finanziari.

Oggi, questa città ricopre il ruolo di uno dei maggiori poli commerciali al mondo. Situata tra l'Asia, l'Africa e l'Europa, ed essendo affacciata al Golfo Persico, non sono agevola, appunto, gli scambi commerciali provenienti da tutto il mondo, ma vanta anche di circa 12 milioni di turisti all'anno.

Dubai è sinonimo di lusso, ricchezza e tecnologia, e in un luogo che grida "eccellenza" non può di certo mancare il nostro amato Made in Italy. Vediamo quindi quali sono le principali cose da sapere per esportare i nostri preziosi prodotti italiani in una città come Dubai.

Esportare a Dubai: Cosa sapere

La prima cosa da sapere è che le lingue commerciali ufficiali parlate a Dubai sono l'inglese e l'arabo, pertanto, avere padronanza di almeno una di queste due lingue, o collaborare con una persona che possa fare da interprete, potrebbe essere un'ottima mossa per facilitare la comunicazione ed evitare che ci siano fraintendimenti.

Per quando riguarda il controllo di impo e expo, ecco cosa tenere a mente:

  • I prodotti come bevande alcoliche o farmaci non registrati sono ammessi solo dietro possesso di una licenza speciale;
  • Armi, droghe e determinati prodotti chimici sono vietati, a meno che l'esportazione non sia autorizzata;
  • Gli alimenti, i cosmetici e i farmaci devono essere provvisti di certificazione "halal", che garantisce la conformità dei prodotti ai principi islamici.

Per quanto riguarda le indicazioni per le spedizioni, non esiste nessuna normativa particolare. Ma un'accortezza potrebbe essere quella di usare la dicitura "Golfo Arabico" al posto di "Golfo Persico". Per non correre nessun rischio, comunque, si può sempre chiedere al destinatario.

Un'altra osservazione va fatta sui modelli e campioni di merci. Cioè, i campioni che non possono essere usati come merce da vendere, fino a un valore massimo di Dh 1000 sono esenti da dazio. Ogni campione, però, deve essere accompagnato da un certificato di origine.

Quali documenti sono necessari?

Quando si effettua una spedizione, ci si prepara anche alla compilazione di moltissimi documenti. Ecco quelli a cui prestare attenzione onde evitare di farsi trovare impreparati:

  • Fatture commerciali in quattro copie, in inglese, e per la sezione consolare allegarne altre due. Devono contenere tutte le informazioni delle merci, più le indicazioni tradizionali;
  • Lista dettagliata dei colli con distinzione per quelli postali, aerei e marittimi;
  • Dichiarazioni del produttore che comunichi da chi è stata prodotta la merce;
  • Contratti: la loro legalizzazione a livello consolare viene effettuata solo se prima sono avvenute l'autenticazione notarile e del presidente della corte distrettuale.

Un'ultima raccomandazione chiarisce che i documenti in lingua inglese debbano essere consegnati il più velocemente possibile, imbustati e provvisti di indirizzo.

Esportare a Dubai: Quali sono le modalità di trasporto più idonee?

Come già accennato, Dubai gode di una posizione geografica molto strategica. Pertanto, oltre che a ad essere ben organizzata internamente con trasporti terrestri, se si tratta di esportare dall'Italia a Dubai, i mezzi più consigliati sono l'aereo e la nave. Vediamo più nel dettaglio quali sono pro e contro di ognuna di queste due modalità di spedizione.

Trasporto aereo

Come di facile intuizione, l'aereo si distingue per la sua rapidità. Infatti, è in grado di raggiungere qualsiasi parte del mondo entro massimo 72 ore. Questo aspetto, quindi, gioca a favore a tutti coloro che si trovano nella situazione di dover organizzare una spedizione urgente o di far arrivare i prodotti a destinazione in tempi molto celeri.

Un altro vantaggio di questa spedizione risiede nella totale sicurezza che è in grado di garantire. Gli aeroporti, si sa, sono molto controllati e questo assicura che la merce viaggi al sicuro per tutto il tempo. Tuttavia, gli abbondanti controlli possono rappresentare anche degli svantaggi. Tra i primi si evidenzia la probabilità di possibili ritardi, e poi, anche un aumento del costo generale di spedizione rendendola quella più costosa di tutte.

Infine, si evidenzia anche che gli aerei cargo, sempre per questioni di sicurezza, non consentono l'imbarco di ogni tipo di merce. Molti prodotti sono vietati, oppure ammessi in quantità ridotte.

Pertanto, l'aereo si rivela una soluzione perfetta se si tratta di spedizioni urgenti (o comunque veloci) e se si devono esportare prodotti di valore. Si sconsiglia, per ragioni economiche, di scegliere di spedire tramite aereo se il proprio carico è leggero e, appunto, di poco valore.

Trasporto navale

Passiamo ora al trasporto marittimo. Il primo punto a favore di questa modalità di spedizione riguarda la sua capacità di capienza. Una nave cargo è in grado infatti di ospitare grandi quantità di merce, e a contrario dell'aereo, senza limitazioni.

Scegliere questa opzione ti permette infatti di esportare grandi quantità di prodotti, e anche molto ingombranti. I container delle navi esistono in tantissimi modelli differenti, ognuno in grado di soddisfare le singole esigenze.

Un altro aspetto comodo del trasporto navale è il fatto che tutti i documenti necessari all'esportazione possano essere compilati a bordo, durante il trasporto stesso. Questo permette di risparmiare tempi e costi sull'organizzazione generale.

Nel complesso, la nave è da considerarsi come il mezzo di trasporto più economico sebbene sia il più lento. Scegliere questa modalità di esportazione è consigliabilr se i propri prodotti sono numerosi e/o voluminosi e non si ha urgenza nelle tempistiche.

In conclusione, quindi, gli aspetti da tenere in considerazione, così come le scelte da fare in merito al trasporto stesso, sono numerosi e molto importanti. Ecco perché, per avere la sicurezza di organizzare una spedizione efficace, sicura e veloce, ti consigliamo di richiedere il tuo preventivo gratuito cliccando qui. Noi di Lesam International saremo da te in meno di 24 ore con la miglior soluzione per la tua esportazione di prodotti.