Scritto il
April 25, 2021

Quanto costa importare dalla Cina: Il calcolo dei prezzi

All Shipments

Quando si tratta di organizzare una spedizione internazionale è del tutto logico pensare anche - e soprattutto - ai costi che comporterà. Importare dalla Cina, inoltre, può anche significare dover incorrere in alcune difficoltà, dovute al suo macchinoso apparato burocratico.

A volte, infatti, potrebbe succedere che la merce rimanga bloccata durante i controlli della dogana, addirittura per mesi, e inevitabilmente si incorrerebbe in un aumento dei costi di spedizioni. Ma oltre agli imprevisti, esistono moltissimi altri costi standard da sostenere.

In questo articolo cercheremo, dunque, di capire quanto costa importare dalla Cina attraverso un calcolo dei prezzi esemplificativo. Come per ogni spedizione si ricorda, infatti, che la soluzione migliore è sempre quella di affidarsi ad esperti del settore come noi di Lesam International Group, poiché saremo in grado di pensare a tutto al posto tuo. Ma vediamo, ora, come si calcolano i prezzi per importare dalla Cina.

Quanto costa importare dalla Cina: I costi di trasporto

Prima di tutto è bene specificare che con l'espressione "costi di trasporto" ci si riferisce al costo della spedizione dal punto di partenza al punto di destinazione. Solitamente, per importare dalla Cina, esistono due principali scenari. Il primo è che ci siano costi di trasporto alti, ma spese locali basse. Oppure, l'esatto contrario: costi di trasporto bassi, ma spese locali alte.

Vediamo allora, più nello specifico, come possono variare i costi in base al mezzo di trasporto utilizzato.

Trasporto navale

Premesso che, solitamente, questa è l'opzione di trasporto più utilizzata per importare dalla Cina, analizziamo come si calcolano i costi per questa modalità di spedizione.

La prima cosa da sapere è che, anche in linea generale, la nave viene scelta per trasportare merce cosiddetta "fuori standard", quindi merce molto pesante e/o voluminosa che non rientra nelle misure standard. Per questo motivo è il mezzo che gode del miglior rapporto costo-capacità di carico.

Inoltre, importare via nave è molto consigliato quando la propria merce deve compiere una strada molto lunga (proprio come potrebbe essere quella dalla Cina all'Italia). In altre parole, più è lunga la tratta, più è conveniente.

Tuttavia, un altro fattore che incide sul costo di trasporto navale è la merce stessa. Più spazio occupa e più è voluminosa, più potrebbe costare. Di contro, però, importando via mare è anche possibile procedere con l'opzione groupage (meglio approfondita in questo articolo) che permette di dividere i costi di trasporto con altri importatori.

Tutto sommato, come vedremo, la nave si presenta come un ottimo compromesso: è il mezzo di trasporto più lento, ma anche quello più economico.

Trasporto aereo

Il calcolo dei prezzi per il trasporto aereo si complica leggermente. Infatti, seppur in linea generale, il costo del trasporto dipenda principalmente dalla tratta, dal peso e dal volume della merce, ecco come viene calcolato più nel dettaglio:

  • Se i pacchi sono piccoli, ma molto pesanti, il prezzo si applicherà sul peso;
  • Se i pacchi sono molto voluminosi, ma poco pesanti, allora il prezzo verrà applicato sul volume.

L'areo rimane, però, il mezzo di trasporto più veloce in assoluto e permette di organizzare spedizioni che hanno carattere di urgenza. Tuttavia, per ovvie ragioni, non consente di imbarcare ogni tipo di merce (ad esempio come quella considerata pericolosa) al contrario della nave e ha limiti di peso piuttosto rigidi.

Inoltre, la merce che viene importata con l'aereo subisce moltissimi controlli - si sa, gli aeroporti sono molto severi sulla questione sicurezza - pertanto, anche questi influiscono su un aumento del costo totale di spedizione.

In altre parole, l'aereo rimane il mezzo di trasporto più veloce, ma anche il più costoso.

Trasporto su rotaia

Il trasporto su rotaia è solitamente considerato come una via di mezzo tra i due precedenti. Infatti, è più veloce della nave e più economico dell'aereo. Anche il treno consente di spedire grandi quantità di merce, ma comunque non così tante quanto una nave cargo. Quindi, sebbene la Cina sia fornita di una vasta rete ferroviaria, per le importazioni verso l'Italia il treno non rappresenta la scelta più adatta.

Ad ogni modo, se la tua importazione non prevede grandi quantità di merce, devi sapere che anche se scegli questa opzione di trasporto avrai l'opzione di effettuare una spedizione a carico parziale (cioè groupage) e questo ti permetterà di risparmiare ulteriormente sul budget.

Importare dalla Cina: Come calcolare i dazi doganali

Oltre a pensare a quanto costa trasportare la propria merce, è altrettanto importante pensare a quanto costerà importarla. Come sappiamo, ogni volta che la merce passa da un Paese a un altro, deve passare dalla Dogana (per approfondimenti sulla Dogana cinese cliccare qui).

Tra i paesi membri dell'Unione Europea non vi è bisogno di pagare alcun imposta doganale poiché vige il regolamento del mercato unico. Dalla Cina all'Italia, invece, sì. Vediamo allora come si calcolano i dazi doganali. Tutti i prodotti importati dalla Cina hanno un valore complessivo che include tali costi:

  • Costo effettivo del prodotto;
  • Costo degli stampi e dei campioni;
  • Costo dell'assicurazione;
  • Costo della spedizione.

Ai costi dei prodotti, vanno aggiunti anche i seguenti:

  • Costi di sdoganamento: richiesti dalla dogana per l'ingresso della merce nell'Unione Europea. Sono costi puramente burocratici;
  • Costi di giacenza: servono per coprire l'affitto dello spazio in cui la tua merce è trattenuta fino al momento del ritiro;
  • Costi di ispezione: si sostengono quando la tua merce deve essere ispezionata (ad esempio, quando si riscontrano delle illegalità durante i controlli) e servono a ricoprire i costi che lo Stato effettua per pagare gli ispettori delle dogane.

Chiaramente, a tutti questi costi si dovrà aggiungere anche l'IVA (Imposta sul Valore Aggiunto) che in Italia ammonta al 22% e che deve essere pagata su ogni prodotto. Anche il dazio si calcola come una percentuale da aggiungere al valore totale della merce, ma cambia da prodotto a prodotto.

Pertanto, considerando la varietà e la variabilità dei costi da sostenere, sarebbe alquanto difficile stimare dei costi di spedizione precisi. Quindi, come si anticipava all'inizio, la soluzione migliore per organizzare la tua spedizione è affidarti a chi è del mestiere, come noi di Lesam International Group. Puoi richiederci un preventivo gratuito cliccando qui.